terapia-sclerosante-delle-vene-varicose-napoli-cardiocenter

La Terapia Sclerosante delle vene varicose o Scleroterapia è disponibile a Napoli da CardioCenter in regime privato.

Il ruolo della Scleroterapia per il trattamento delle vene varicose

Capillari particolarmente vistosi o vene varicose possono rappresentare un vero e proprio fastidio per la donna, specialmente nel corso della stagione estiva.

Questi insestetismi non costituiscono di per sé un problema di salute ma possono essere fonte di grande disagio psicologico

Una soluzione per i capillari (teleangectasie) e per le vene varicose (varici) è la Scleroterapia, che attraverso delle iniezioni mirate ai vasi fonte di inestetismo, consente di migliorare la propria immagine e di alleviare anche alcuni sintomi dell’insufficienza venosa.

Cos’è la Terapia Sclerosante delle vene varicose

La Terapia Sclerosante rappresenta oggi una valida alternativa al trattamento chirurgico ed endovenoso delle varici.

La tecnica consiste nell’iniezione di un farmaco ad azione sclerotizzante all’interno di un vaso venoso sfiancato e dilatato.

La Scleroterapia infligge un danno controllato alla parete del vaso sfiancato: una volta che il principio attivo entra a contatto con le cellule della vena, in circa 3 ore inizia un processo di esfoliazione a causa dell’effetto detergente sulla membrana plasmatica dell’endotelio (se si usano soluzioni detergenti) o per un effetto di richiamo dell’acqua (nel caso in cui si utilizzino soluzioni osmotiche).

Passate invece le prime 14-16 ore si verifica un processo di coagulazione che entro le 24 ore tende a stabilizzarsi determinando la chiusura del vaso e quindi la sua morte.

In un periodo compreso tra i 2 e i 3 mesi dall’intervento di scleroterapia il vaso tende alla progressiva fibrotizzazione ed in tale periodo tendono a scomparire le manifestazioni varicose.

I principi attivi utilizzati possono essere di diversa natura:

  • Soluzioni osmotiche
    • Sodio salcilato
    • Soluzione salina ipertonica
    • Cloruro di sodio e destrosio
    • Glicerina cromata
  • Soluzioni detergenti
    • Polidodecano
    • Sodio tetradecilsolfato 

I risultati della Scleroterapia

La Terapia Sclerosante delle vene varicose consente di ottenere risultati sia estetici che funzionali.

Il trattamento consente di trasformare un vaso ormai sfiancato e di scarsa utilità funzionale in un cordoncino fibroso che oltre a non creare più i “classici” problemi di gonfiore (magari accentuati dal caldo) sarà molto meno vistoso.

Solitamente un primo risultato è apprezzabile dopo appena 3 settimane dal trattamento, ma la resa massima si ha tra i 60 e i 90 giorni dalla seduta.

Affinchè la Scleroterapia sia efficace è necessaria la ripetizione del trattamento in molteplici sedute.

La scleroterapia non può far sparire tutte le varicosità inestetiche delle gambe, ma può ridurle notevolmente, migliorando l’aspetto degli arti inferiori.

Il trattamento richiede una diligente e costante collaborazione del/la paziente prima, durante e dopo le sedute. Purtroppo le varici, piccole o grandi che siano, possono ripresentarsi, essendo la patologia venosa evolutiva e con tendenza al peggioramento.

Come si svolge una seduta di Scleroterapia

Poco prima di iniettare la soluzione sclerosante, l’Angiologo fa accomodare il/la paziente su un lettino e deterge accuratamente con alcol la zona di pelle da trattare.

Verranno eseguite poche, minuscole punture nella sede dell’inestetismo. Viene quindi applicato un cerotto sulla ferita che è possibile rimuovere già dopo qualche ora.

La Scleroterapia è indolore, grazie agli aghi ipodermici utilizzati che hanno un calibro ridottissimo e che permettono di trattare qualsiasi tipo di vaso sanguigno, anche il più piccolo. Durante il trattamento si potrà avvertire al massimo una sensazione di pizzicore.

A iniezione conclusa, per permettere una migliore diffusione della soluzione sclerosante, il medico comprime e massaggia con delicatezza l’intera area interessata.

Lo Specialista effettuerà una visita di controllo dopo circa un mese.

Quanto dura una seduta di Scleroterapia

La durata di una seduta di scleroterapia è di circa 30 minuti, mentre le singole sedute devono essere distanziate l’una dall’altra di almeno 20 giorni.

Effetti collaterali

È possibile che a seguito della seduta si formino piccoli arrossamenti nella sede delle punture, dovuti al traumatismo della procedura, ma che scompaiono in poco tempo senza bisogno di particolari terapie.

Cosa fare dopo una seduta di Scleroterapia

Nei giorni successivi alla seduta è molto utile camminare a lungo (20-30 minuti al giorno) per favorire la guarigione. Andrà invece evitata l’attività sportiva impegnativa.

Cosa fare dopo una seduta di Scleroterapia

Come prepararsi al trattamento

Comunichiamo ai pazienti che prima di intraprendere la Scleroterapia, è necessario sottoporsi rigorosamente a una Visita Angiologica e a un EcocolorDoppler venoso degli arti inferiori per escludere la presenza di patologie che potrebbero compromettere la salute del paziente.

Prima della Scleroterapia bisognerà acquistare una calza elastica compressiva su prescrizione del Medico, che verrà utilizzata subito dopo l’iniezione.

Subito dopo il trattamento sarà necessario indossare la calza elastica compressiva per mantenere chiuso il lume, ovvero la cavità interna del vaso trattato.

Il periodo dell’anno in cui sottoporsi alla Scleroterapia

Il trattamento sclerosante va effettuato tra ottobre e maggio poichè l’esposizione al sole e il calore potrebbero determinare la comparsa di fastidiosi inestetismi cutanei, generalmente irreversibili, nelle zone trattate.

Controindicazioni alla Terapia Sclerosante

Come ogni procedura medica, anche la Scleroterapia è controindicata in alcuni casi e sarà l’Angiologo a valutare se il paziente è idoneo al trattamento.

È assolutamente sconsigliata in caso di episodi recenti di tromboflebite superficiale o di trombosi venosa profonda, neoplasie in corso, patologie surrenali, glomerulonefrite, nefrosi, diabete mellito non compensato, tubercolosi e lungodegenza.

La terapia sclerosante è controindicata anche durante la gravidanza e l’allattamento.

In presenza di patologie tiroidee e allergie note, l’indicazione al trattamento deve essere valutata da caso a caso.

La Terapia Sclerosante delle vene varicose a Napoli

Contattaci per prenotare un esame, una visita o per richiedere maggiori informazioni.

Avviso agli utenti
Le informazioni contenute in questa pagina sono pubblicate solo a scopo informativo e non possono sostituire in alcun caso il parere del medico.

Responsabilità dei contenutiSupervisione editoriale e scientifica
Dr Giuseppe Lavecchia – Specialista in Cardiologia
Dr Maurizio Lombardi – Specialista in Angiologia
Redazione dei contenuti medici: InClinicRiproduzione vietata

Fonti Bibliografiche

Subbarao NT, Aradhya SS, Veerabhadrappa NH. Sclerotherapy in the management of varicose veins and its dermatological complications. Indian J Dermatol Venereol Leprol. 2013 May-Jun;79(3):383-8. doi: 10.4103/0378-6323.110746. PMID: 23619443.