ecg-dinamico-secondo-holter-cardiocenter-napoli

L’ECG dinamico secondo Holter a Napoli è disponibile da CardioCenter sia in convenzione con il SSN che in regime privato.

Il ruolo dell’elettrocardiogramma dinamico secondo Holter

Uno dei limiti dell’elettrocardiogramma classico è la sua durata molto limitata, che può rendere difficile evidenziare uno specifico problema e quindi il sintomo lamentato dal paziente.

Il caso tipico è quello delle extrasistoli ventricolari: si tratta di battiti “in eccesso” rispetto al regolare ritmo sinusale, molto fastidiosi se frequenti nel corso della giornata, ma non necessariamente riscontrabili all’elettrocardiogramma standard.

Del resto lo studio di una finestra temporale di pochi secondi non sempre è rappresentativo delle 24 ore, e talvolta uno studio più approfondito può aiutare a riconoscere alcune condizioni “subdole”.

È per questa ragione che esistono metodiche cardiologiche di studio protratte sull’intero arco della giornata, ed in particolare l’elettrocardiogramma dinamico delle 24 ore secondo Holter consente al Cardiologo di valutare un numero maggiore di informazioni che riflette in modo fedele lo stato di salute del cuore.

Cos’è l’ECG dinamico secondo Holter

L’elettrocardiogramma dinamico secondo Holter o semplicemente elettrocardiogramma secondo Holter è una metodica diagnostica che prende il nome dal fisico statunitense Norman J. Holter e che applica la tecnica di studio elettrocardiografica “classica” ad un arco di tempo esteso potenziandone l’accuratezza diagnostica.

L’elettrocardiogramma classico è un esame semplice e non invasivo che consiste nella registrazione delle correnti che attraversano il corpo del paziente attraverso degli elettrodi adesivi di tipo usa-e-getta.

L’attività elettrica del cuore ne riflette infatti il funzionamento, lo stato di salute e in un certo senso anche l’anatomia: conoscere queste variabili rende quindi possibile la diagnosi da parte del Cardiologo.

A cosa serve l’ECG dinamico secondo Holter

L’esecuzione dell’ECG dinamico secondo Holter può essere dirimente per:

  • Valutare una sintomatologia verosimilmente correlata alle aritmie nei soggetti che non hanno una diagnosi di cardiopatia:
    • sincope e presincope (svenimento)
    • dispnea (difficoltà respiratoria)
    • dolore toracico

  • Valutare il rischio di sviluppare aritmie in quei pazienti che hanno una diagnosi di cardiopatia:
    • cardiomiopatia dilatativa
    • sindrome di Wolff-Parkinson-White
    • sindrome del QT allungato
    • stenosi aortica con sintomi di aritmia
    • prolasso della valvola mitrale sintomatico
    • studio post-infarto in soggetti scompensati o con sintomi di aritmia

  • Valutare l’effettiva efficacia della terapia antiaritmica in pazienti sintomatici affetti da:
    • extrasistoli ventricolari
    • tachicardia parossistica sopraventricolare
    • tachicardia ventricolare
    • flutter atriale
    • sospetto blocco senoatriale
    • sospetto blocco atrioventricolare da farmaci

  • Studiare l’origine di un dolore toracico in caso di sospetta ischemia da angina silente
  • Controllare il ritmo dei portatori di pacepaker qualora si sospetti un malfunzionamento della macchina.

Come si esegue l’elettrocardiogramma dinamico secondo Holter?

L’elettrocardiogramma dinamico secondo Holter consiste nel collegamento ad un apparecchio di rilevazione attraverso una serie di piccoli fili collegati a degli elettrodi adesivi.

A seguito della configurazione del device (dispositivo), al paziente viene chiesto di proseguire in modo normale la propria vita quotidiana, avendo cura di registrare su di uno specifico diario tutte le attività svolte di giorno e di notte (sonno, alimentazione, assunzione di farmaci, sport, lavoro, eventi stressanti…) ed eventuali sintomi insorti.

Negli strumenti di ultima generazione è presente anche un tasto che il paziente può premere per segnalare al Cardiologo un momento “critico” della giornata, sia per sintomatologia che per altri motivi. Si tratta di un “punto di repere” a tutti gli effetti per chi referta l’esame che andrà attentamente valutato per meglio comprendere il disturbo del paziente.

A registrazione terminata la memoria del lettore viene trasferita in un computer in modo da consentire la refertazione al Medico che controllerà tutti i momenti salienti della giornata aiutato da uno specifico software per la rilevazione delle anomalie.

L’ECG dinamico secondo Holter a Napoli

Contattaci per prenotare un esame, una visita o per richiedere maggiori informazioni.

Avviso agli utenti
Le informazioni contenute in questa pagina sono pubblicate solo a scopo informativo e non possono sostituire in alcun caso il parere del medico.

Responsabilità dei contenutiSupervisione editoriale e scientifica
Dr Giuseppe Lavecchia – Specialista in Cardiologia
Dr Maurizio Lombardi – Specialista in Angiologia
Redazione dei contenuti medici: InClinicRiproduzione vietata