Porto un pacemaker, quando devo controllarlo?

I Pacemaker ed i Defibrillatori sono apparecchi ad altissima tecnologia e vanno controllati periodicamente, in genere ogni sei mesi.

Il controllo serve sia a verificare che funzioni bene e che gli elletro-cateteri siano ben posizionati, sia a capire quando cambiare le batterie.

I dispositivi piu’ sofisticati possono dirci cosa è successo al cuore nel periodo precedente al controllo.

È un’operazione assai semplice; un piccolo apparecchio viene appoggiato al petto e, tramite onde radio,comunica col nostro pacemaker. Il tutto non dura in genere piu’ di 15 minuti.

Condividi questo articolo

Lascia un commento